Il Prosecco Rosé è la new entry nell’universo delle bollicine più famose e bevute al mondo; la possibilità di realizzare lo spumante rosato è stata introdotta con la vendemmia 2019, ed è stato un successo immediato e straordinario, con bottiglie letteralmente volate dagli scaffali, nonostante siano stati prodotti qualcosa come 15 milioni di “Prosecco Rosé”.

Il “Prosecco Rosé” sta dimostrando, come si evince dalle diverse degustazioni tenute dai critici enologici, di avere una propria identità; grazie all’equilibrata aggiunta di “Pinot Nero”, vinificato in rosso, questo permette alla bollicina di acquisire un colore rosato, con una tonalità che ricorda i vini rosati di Provenza, senza però perdere le sue caratteristiche organolettiche. Il “Pinot Nero” può essere aggiunto per un quantitativo minimo del 10% e massimo del 15%, con predominanza di vino base da uve “Glera”.

Visualizzazione di 5 risultati